MITI DA SFATARE SUI DENTISTI

Quello dei dentisti è un mondo pieno di miti da sfatare. Eccone alcuni:

1) Lavare troppo i denti fa male
In realtà i denti andrebbero lavati dopo ogni pasto, anche dopo un semplice spuntino e almeno 3 volte al giorno a prescindere se si è mangiato o meno.
Il problema di chi lavandosi spesso i denti finisce con il danneggiare le gengive o erodere lo smalto è che, semplicemente, li spazzola con troppa forza e nel modo sbagliato.
2) Se i denti non fanno male non serve andare dal dentista
Sbagliatissimo. Ognuno di noi dovrebbe andare dal dentista almeno ogni 6 mesi per un controllo e una seduta di pulizia dei denti professionale.
3) I problemi ai denti o la loro salute sono ereditari
Il fattore ereditario esiste ma oggi con le attuali tecnologie e conoscenze siamo in grado di controllare molto meglio le varie problematiche dentarie. Per cui l’ereditarietà non è più così determinante.
4) Lo sbiancamento danneggia i denti
È un altro falso mito legato ai denti. Oggi le tecniche di sbiancamento dentale sono assolutamente sicure anche in caso di eccessiva sensibilità dei denti. Quello che conta è il metodo di sbiancamento, il principio attivo dell’agente sbiancante e la durata dell’applicazione. È sempre meglio rivolgersi a uno studio qualificato.
5) Lo smalto dei denti si rigenera o si ricostruisce
No, lo smalto dei denti non si rigenera. Anche se si tratta di un elemento molto duro, il rivestimento esterno dei denti può rovinarsi nel tempo a causa di alimenti e abitudini scorrette.